.:: Camera di commercio di Udine ::.

Home > Brevetti e Marchi > Marchio > Marchio Nazionale
Marchio Nazionale

Che cos'è un marchio d'impresa
Il marchio di impresa è un segno distintivo che serve a contraddistinguere i prodotti o servizi che un'impresa produce o mette in commercio.

Possono costituire marchi di impresa i segni suscettibili di essere rappresentati graficamente, in particolare le parole, compresi i nomi di persone, i disegni, le lettere, le cifre, i suoni, la forma del prodotto o della confezione di esso, o le combinazioni o le tonalità cromatiche, purché siano atti a distinguere i prodotti o i servizi di un'impresa da quelli di altre imprese. 

Titolarità del marchio
Può ottenere una registrazione per marchio d'impresa qualsiasi soggetto, persona fisica o giuridica, che lo utilizza o si propone di utilizzarlo nella fabbricazione o nel commercio di prodotti o nella prestazione di servizi.

Requisiti del marchio

  • capacità distintiva: è la capacità di distinguere un prodotto o servizio da quello degli altri
  • novità: è l'assenza sul mercato di prodotti o servizi contraddistinti da segno uguale o simile
  • originalità: è il carattere di fantasia del segno distintivo che non è una denominazione generica di prodotti o servizi o una indicazione descrittiva
  • liceità: la conformità all'ordine pubblico e al buon costume

Diritti derivanti dalla registrazione
Il titolare del marchio registrato ha diritto di farne uso esclusivo per contraddistinguere i propri prodotti o servizi e di vietarne l'uso da parte di altri per prodotti o servizi identici o affini.
Può pertanto vietare ai terzi di apporre il segno sui prodotti o sulle loro confezioni, di offrirli, di immetterli in commercio, di importarli o di esportarli.

I diritti nascenti dalla registrazione del marchio durano per 10 anni dalla data di deposito della domanda. La registrazione può essere rinnovata per periodi decennali purchè la domanda venga presentata entro i dodici mesi precedenti la scadenza del decennio in corso, o nei sei mesi successivi con l'applicazione di una soprattassa, pena la decadenza dello stesso. Per il rinnovo occorre utilizzare la stessa modulistica e la stessa procedura del primo deposito.
Entro sei mesi dal deposito, si può estendere la protezione del marchio all'estero (marchio comunitario, internazionale, deposito effettuato nei singoli Paesi), rivendicandone la priorità.

Dopo tale termine l'estensione all'estero è sempre effettuabile, ma non è possibile rivendicarne la priorità

COSA FARE PER

Dove depositare
La domanda può essere depositata presso le Camere di Commercio, inviata a mezzo raccomandata A.R. a Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, via Molise 19 - 00187 ROMA oppure trasmessa telematicamente direttamente tramite apposito portale del Ministero dello sviluppo economico al seguente link » https://servizionline.uibm.gov.it - link esterno

La domanda può essere presentata personalmente dal richiedente oppure, in alternativa, da un mandatario (rappresentante), quale un consulente in proprietà industriale iscritto al proprio albo professionale (» http://www.ordine-brevetti.it - link esterno) oppure un avvocato iscritto all'ordine professionale.

Cosa depositare

Per depositare una domanda di registrazione di un marchio presso la Camera di Commercio, è necessario presentare all'Ufficio:

  1. Modulo in 1 originale, compilato e firmato, in bollo da € 16,00. Il modulo deve essere compilato in modo indelebile, a macchina da scrivere oppure a computer.
    Il modulo ha 3 varianti: una per il privato che deposita personalmente (richiedente), una per chi si fa assistere da un avvocato (modulo per rappresentante), e una per i mandatari iscritti all'Ordine (modulo per rappresentante). Occorre scegliere il modulo adatto, compilarlo a computer, e stamparlo su pagine singole (no fronte retro). Se i campi previsti sul Modulo C non sono sufficienti, è possibile allegare dei fogli aggiuntivi. Inserire sulla pagina 2 del modulo l'esemplare del marchio, anche per il deposito di marchio verbale.
  2. Esemplare del marchio: si ricorda di allegare, oltre al marchio applicato sulla domanda, un altro esemplare del marchio su foglio A 4.
  3. Lettera d’incarico, atto di procura o dichiarazione di riferimento a procura generale (eventuale);
  4. Documento di priorità (eventuale);
  5. Atto di Delega (eventuale);
  6. Nel caso di domanda di registrazione di un marchio collettivo: copia del Regolamento concernente l'uso di tale marchio e i relativi controlli relativi al mantenimento dei requisiti per il suo utilizzo.


    Classificazione dei prodotti e servizi
    Prima di presentare la richiesta occorre scegliere la classe o le classi di prodotti e/o servizi in cui depositare il marchio, consultando la Classificazione Internazionale di Nizza (attualmente è in vigore la 10^ edizione).

    Il marchio in genere non è valido per tutti i prodotti e i servizi di un’azienda, ma protegge solamente le merci ed i servizi richiesti in fase di domanda e per i quali è stata concessa la tutela da parte dell’ufficio competente.
    Nella "Classificazione internazionale di Nizza" sono stati raggruppati tutti i prodotti e i servizi possibili in un totale di 45 classi. Le classi dal numero 01 al 34 comprendono i prodotti in generale, mentre le classi da 35 a 45 fanno riferimento alle offerte di servizi.
    Per i depositi dei marchi occorrerà procedere ad una elencazione puntuale e dettagliata dei prodotti e servizi. Non è più ammessa la frase standard per indicare l'intenzione del depositante di proteggere tutti i prodotti/servizi della lista alfabetica di quella classe.
    Nel caso non si intenda estendere la tutela a tutti i prodotti/servizi della singola classe basterà esplicitare le sole voci di interesse specifico.
    La genericità nella descrizione dei prodotti e servizi può essere motivo di rilievo della domanda da parte di UIBM. Se il termine non è presente nelle banche dati, per procedere alla classificazione e all'indicazione del numero della classe si potranno consultare prodotti/servizi assimilabili a quello prescelto
    Attenzione: L'idea di includere un ampio ventaglio di prodotti e/o servizi potrebbe sembrare allettante, però se il marchio non sarà utilizzato per tutti i prodotti o servizi rivendicati, potrebbe essere oggetto di decadenza. Inoltre restringendo la specificazione dei prodotti/servizi si riduce il rischio di entrare in conflitto con altri marchi.
    Una volta depositata la domanda non è più possibile aggiungere nuove classi o nuovi prodotti o servizi, pertanto è necessario valutare attentamente quali prodotti e/o servizi scegliere.

    E' disponibile ai link sotto elencati la versione della 11a Edizione contenente gli aggiornamenti in vigore dal 1° Gennaio 2017:

    Allegato 1 - Introduzione alla Classificazione di Nizza: elenchi dei Paesi che utilizzano la classificazione di Nizza; estratto del testo integrale dell’ Accordo di Nizza, Accordo di Madrid e Protocollo di Madrid in lingua italiana
    » http://www.uibm.gov.it/attachments/1_.pdf (link esterno)

    Allegato 2 - Guida all'utente contenente: guida alla classificazione dei prodotti e servizi; lista dei Titoli delle Classi e note esplicative utili per il corretto utilizzo della Classificazione
    » http://www.uibm.gov.it/attachments/2_.pdf (link esterno)

    Allegato 3 - Volume 1 - Prodotti e servizi elencati in ordine alfabetico
    » http://www.uibm.gov.it/attachments/3_.pdf (link esterno)

    Allegato 4 - Volume 2 - Prodotti e servizi elencati in ordine di classe
    » http://www.uibm.gov.it/attachments/4_.pdf (link esterno)

    Allegato 5 - Elenco dei prodotti e servizi in formato excel
    » http://www.uibm.gov.it/attachments/5_.xlsx (link esterno)

    Nella redazione delle domande di registrazione dei marchi d’impresa, si consiglia vivamente l’uso dei termini riportati nella Classificazione in quanto - essendo i medesimi abbinati ai rispettivi codici internazionalmente riconosciuti - conferisce la giusta certezza nell’individuazione del prodotto/servizio che si intende di volta in volta proteggere.

    Al fine di identificare al meglio la classe di appartenenza di un determinato prodotto/servizio sono disponibili inoltre le seguenti banche dati:

    TMClass predisposta dall'UAMI (l’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno) in tutte le lingue EU
    » http://tmclass.tmdn.org/ec2/ (link esterno)

    MGS - Gestore per prodotti e servizi di Madrid creata dall’OMPI disponibili nelle principali lingue internazionali, tra cui anche l’Italiano
    » https://webaccess.wipo.int/mgs/?lang=it (link esterno)
     

    Vedi anche link riassuntivo:
    » http://www.uibm.gov.it/index.php/marchi/utilita-marchi/classificazioni-internazionali-marchi (link esterno)

-------------------------------------------------------------------------------

Costi

Diritti di segreteria
Documenti Costi
Deposito marchio euro 40,00
Copia conforme all'originale del verbale di deposito avente effetto legale euro 3,00 (+ marca da bollo da euro 16,00 fornita dall'utente)

Tasse di concessione governativa
Le tasse di concessione governativa devono essere pagate dopo il deposito della domanda tramite F24. Sarà il sistema informatico a rilasciare un facsimile del modello F24 con gli importi da pagare. Non si deve pagare alcuna tassa prima di accedere allo sportello.
La data del deposito decorrerà dalla data dell'effettivo versamento.

Marchio - Tasse di concessione governativa per il primo deposito
Operazione Costi
una classe di prodotti e servizi euro 101,00
ogni classe aggiuntiva (quindi ad es. Euro 135 se si deposita un marchio per due classi) euro 34,00
lettera d’incarico per deposito presentato da un iscritto all’Albo dei Consulenti
in Proprietà Industriale o da un Avvocato
euro 34,00

 

Marchio - Tasse di concessione governativa per rinnovo
Operazione Costi
una classe di prodotti e servizi euro 67,00
ogni classe aggiuntiva (quindi ad es. Euro 101 se si deposita un marchio per due classi) euro 34,00
eventuale mora nel rinnovo (entro i sei mesi) euro 34,00
lettera d’incarico per deposito presentato da un iscritto all’Albo dei Consulenti
in Proprietà Industriale o da un Avvocato
euro 34,00

 

Marchio collettivo - Tasse di concessione governativa
Operazione Costi
domanda di primo deposito (euro 135,00) più registrazione di una o più classi (euro 202,00) euro 337,00
rinnovo di una o più classi euro 202,00
eventuale mora nel rinnovo (entro il 1° semestre) euro 34,00



A CHI RIVOLGERSI

Ufficio Nuova Impresa e Innovazione
Via Morpurgo 4 - 33100 Udine
Tel. 0432 273560 273539 Fax 0432 509469
e-mail: brevetti@ud.camcom.it

Responsabile: Martina Urbani

» ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO (consulta la pagina Orari)

Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM)
Divisione XIII

Via Molise, 19 - 00187 ROMA
Call Center 06 47055800
e-mail: contactcenteruibm@sviluppoeconomico.gov.it
» http://www.uibm.gov.it

Ultimo aggiornamento: 24 maggio 2017
Cerca

Link relativi a: Marchio Nazionale
Voci collegate
deposito, deposito marchio, marchio

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.5/5 (66 voti)

Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter