.:: Camera di commercio di Udine ::.

Brevetto Nazionale

Che cos'e' un brevetto per invenzione industriale
L'invenzione industriale è la soluzione di un problema tecnico non ancora risolto, atto ad avere concrete realizzazioni in campo industriale e tale da apportare progresso rispetto alla tecnica e alle cognizioni preesistenti.

Possono costituire oggetto di brevetto: un metodo o un processo di lavorazione industriale, una macchina, uno strumento, un utensile o un dispositivo meccanico, un prodotto o un risultato industriale e l'applicazione tecnica di un principio scientifico purché dia concreti risultati industriali.

Non sono considerate invenzioni:

  • le scoperte, le teorie scientifiche ed i metodi matematici
  • i piani, i principi ed i metodi per attività intellettuale, per gioco o per attività commerciali ed i programmi per elaboratori
  • le presentazioni di informazioni
  • i metodi per il trattamento chirurgico o terapeutico nonché i metodi di diagnosi applicati al corpo umano o animale
  • le razze animali ed i procedimenti essenzialmente biologici per l'ottenimento delle stesse, a meno che non si tratti di procedimenti microbiologici o di prodotti ottenuti mediante questi procedimenti

Titolarità del brevetto
Il diritto di brevetto spetta all'autore dell'invenzione. Se l’invenzione è fatta nell’esecuzione di un rapporto di lavoro in cui l’attività inventiva è prevista come oggetto del rapporto, e a tale scopo retribuita, i diritti derivanti dall’invenzione appartengono al datore di lavoro; all’inventore è riconosciuto il diritto morale di esserne riconosciuto autore.
Anche nel caso in cui il rapporto di lavoro non preveda espressamente l’attività inventiva, e quindi non sia indicata una particolare retribuzione per essa, l’invenzione spetta al datore di lavoro; in questo caso però all’inventore spetta, oltre al diritto morale di essere riconosciuto autore, un equo premio.

Diritti di brevetto
I diritti di brevetto per invenzione industriale consistono nella facoltà esclusiva di attuare l'invenzione e di trarne profitto nel territorio dello Stato. In particolare il titolare detiene il diritto di vietare ai terzi di produrre, usare, mettere in commercio, vendere o importare l'invenzione. I diritti sono conferiti con la concessione del brevetto. Gli effetti decorrono dalla data in cui la descrizione ed i disegni allegati alla domanda sono accessibili al pubblico. Se non c'è una espressa richiesta di pubblicazione anticipata (devono passare comunque 90 giorni), la domanda è accessibile dopo 18 mesi dal deposito. Il brevetto dura 20 anni dalla data di deposito; non può essere rinnovato né può esserne prorogata la durata. Entro 12 mesi dal deposito, si può estendere la protezione del brevetto all'estero (brevetto europeo, internazionale, deposito effettuato nei singoli Paesi), rivendicandone la priorità.

Requisiti per la brevettabilità
I requisiti per ottenere un brevetto d'invenzione sono:

  • novità: un'invenzione è considerata nuova se non è compresa nello stato della tecnica. Lo stato della tecnica è costituito da tutto ciò che è stato reso accessibile al pubblico sia nello Stato che all'estero prima della data di deposito della domanda di brevetto, mediante descrizione scritta o orale, utilizzazione o qualsiasi altro mezzo.
  • attività inventiva: un'invenzione è considerata non ovvia e quindi implicante un'attività inventiva quando, per una persona esperta del ramo, non risulta in modo evidente dallo stato della tecnica
  • applicazione industriale: l'invenzione deve poter essere oggetto di fabbricazione e utilizzo in qualsiasi genere di industria, compresa quella agricola
  • liceità: on possono costituire oggetto di brevetto le invenzioni la cui attuazione è contraria all'ordine pubblico o al buon costume

COSA FARE PER

Dove depositare
La domanda può essere depositata presso le Camere di Commercio oppure trasmessa telematicamente direttamente tramite apposito portale del Ministero dello sviluppo economico al seguente link https://servizionline.uibm.gov.it (link esterno)

La domanda può essere presentata personalmente dal richiedente oppure, in alternativa, da un mandatario (rappresentante), quale un consulente in proprietà industriale iscritto al proprio albo professionale (» http://www.ordine-brevetti.it - link esterno) oppure un avvocato iscritto all'ordine professionale.

Cosa depositare
1) Il modulo deve essere compilato in modo indelebile, a macchina da scrivere oppure a computer.

2) Riassunto sintetico dell'invenzione, che non deve contenere disegni (n°1 esemplare con firma originale in ogni foglio).

3) Descrizione tecnica del trovato (n°1 esemplare  con firma originale in ogni foglio) deve essere sufficientemente completa e chiara perché un esperto del settore possa attuare l’invenzione.

E' facoltativo allegare una traduzione in lingua inglese della Descrizione.

4) Rivendicazioni dell'invenzione (1 esemplare con firma originale in ogni foglio): definiscono le caratteristiche specifiche dell'invenzione per le quali si chiede protezione; devono essere chiare, concise, trovare supporto nella descrizione e devono essere redatte su pagine separate dalla descrizione.

5) Traduzione in lingua inglese delle Rivendicazioni (n°1 esemplare con firma originale in ogni foglio), necessaria al fine della Ricerca di anteriorità che sarà effettuata dall'EPO (Ufficio europeo dei brevetti). In alternativa vanno versati euro 200,00 quale tassa di ricerca

6) Tavole dei disegni dell'invenzione (n°1 esemplare firmato in originale in ogni foglio), illustrative del trovato devono essere numerati progressivamente

7) Documenti di priorità con traduzione in lingua italiana solo se nella domanda viene rivendicato il diritto di priorità di un primo deposito effettuato all'estero

8) Diritti di deposito per invenzioni industriali: devono essere pagati tramite F24. Sarà il sistema informatico a rilasciare un facsimile del modello F24 con gli importi da pagare. Non si deve pagare alcuna tassa prima di accedere allo sportello. La data del deposito decorrerà dalla data dell'effettivo versamento.

9) Versamento dei diritti di segreteria di euro 40,00, che possono essere versati in contanti presso l'Ufficio Brevetti oppure sul C/C POSTALE n.8334 intestato alla Camera di Commercio di Udine, l'attestazione di versamento deve riportare la causale del versamento. Se si richiede la copia conforme del verbale di deposito si dovranno versare ulteriori euro 3,00 e consegnare una marca da bollo (da euro 16,00) per l'autentica dell'atto

10) Lettera d'incarico in bollo, solo ed esclusivamente se il deposito avviene a mezzo mandatario

 

Diritti di deposito per invenzioni industriali
tipologia costo
descrizione, riassunto, tavole da disegno depositate in formato elettronico euro 50,00
descrizione, riassunto, tavole depositate in formato cartaceo fino a 10 pagine euro 120,00
descrizione, riassunto, tavole depositate in formato cartaceo da 11 a 20 pagine euro 160,00
descrizione, riassunto, tavole depositate in formato cartaceo da 21 a 50 pagine euro 400,00
descrizione, riassunto, tavole depositate in formato cartaceo superiori a 50 pagine euro 600,00

 

Diritti di deposito per invenzioni industriali
tipologia costo
per ogni rivendicazione oltre la decima euro 45,00
per la ricerca (in assenza della traduzione in lingua inglese delle rivendicazioni) euro 200,00

Nota
Sono esonerate dal pagamento dei diritti di deposito e di trascrizione, relativamente ai brevetti per invenzione e ai modelli di utilità, le università, le amministrazioni pubbliche aventi fra i loro scopi istituzionali finalità di ricerca e le amministrazioni della difesa e delle politiche agricole alimentari e forestali. L'imposta di bollo deve comunque essere versata per la richiesta di copia autentica del verbale di deposito e per l'eventuale lettera d'incarico.
 

Diritti di mantenimento in vita (annualità)
tipologia costo
per il 5° anno euro 60,00
per il 6° anno euro 90,00
per il 7° anno euro 120,00
per il 8° anno euro 170,00
per il 9° anno euro 200,00
per il 10° anno euro 230,00
per il 11° anno euro 310,00
per il 12° anno euro 410,00
per il 13° anno euro 530,00
per il 14° anno euro 600,00
per il 15° anno euro 650,00
diritto di mora per ritardo del pagamento (entro 6 mesi) euro 100,00

Mantenimento in vita dei brevetti
Per mantenere in vita un brevetto per invenzione, il titolare è tenuto a corrispondere gli importi dei diritti annuali sopra indicati.
Per i brevetti già concessi i diritti annuali successivi devono essere versati anticipatamente prima della scadenza, ovvero entro l'ultimo giorno utile del mese corrispondente a quello in cui è stata depositata la domanda.
Trascorsi i termini di scadenza precedentemente indicati il pagamento è ammesso nei sei mesi successivi con l'applicazione di un diritto di mora. Il ritardo nel pagamento superiore a sei mesi comporta la decadenza del diritto di proprietà industriale.

Il pagamento deve essere effettuato tramite versamento con modello F24 - Versamenti con elementi identificativi, scaricabile sul sito dell'Agenzia delle Entrate:
» http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Versare/F24+Elementi+identificativi+F24ELIDE/Modello+e+istruzioni+F24ELIDE/Modello+F24+identificativi+nuovo/Modello+F24++elementi+identif.pdf

Come compilare il modulo F24 - Versamenti con elementi identificativi
Nella sezione Contribuente inserire i dati anagrafici e il codice fiscale del soggetto che effettua il versamento.
Nella sezione Erario ed altro inserire:

  • nel campo "tipo": U
  • nel campo "elementi identificativi": nuovo numero di domanda (convertito sul sito: https://servizionline.uibm.gov.it)
  • nel campo "codice": C300
  • nel campo "anno di riferimento": inserire l'anno a cui si riferisce il pagamento, nel formato AAAA
  • nel campo "importi a debito versati": importi da pagare

Come convertire il numero di domanda

  • collegarsi al sito https://servizionline.uibm.gov.it (link esterno)
  • nel menu in alto scegliere "ricerca"
  • cliccare su "accedi alle funzionalità di ricerca"
  • inserire nel campo di ricerca il numero di domanda da convertire
  • cliccare su "cerca"
  • apparirà un numero di deposito che inizia con le cifre: 10 e l'anno del deposito. Questo è il numero da inserire nel modello F24 alla voce: "elementi identificativi"

 



A CHI RIVOLGERSI

Ufficio Nuova Impresa e Innovazione
Via Morpurgo 4 - 33100 Udine
Tel. 0432 273560 273539 Fax 0432 509469
e-mail: brevetti@ud.camcom.it

Responsabile: Martina Urbani

» ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO (consulta la pagina Orari)

Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM)
Via Molise, 19 - 00187 Roma
Call Center 06 47055800
e-mail: contactcenteruibm@sviluppoeconomico.gov.it
» http://www.uibm.gov.it

Ultimo aggiornamento: 24 maggio 2017
Cerca

Voci collegate
brevetto

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.0/5 (59 voti)

Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter