.:: Camera di commercio di Udine ::.

Sanzioni e Recuperi

La tessera per la benzina regionale può essere richiesta presso la Azienda Speciale Funzioni Delegate - Carburanti : essa costituisce il titolo ad ottenere benzina a prezzo ridotto in tutta la regione Friuli Venezia Giulia per il mezzo per il quale è stata rilasciata.

Il beneficiario, intestatario della tessera deve:

  • richiedere e verificare la corrispondenza dei litri erogati con quanto riportato dallo scontrino emesso dai POS
  • segnalare il venir meno dell'intestazione o della titolarità del diritto di usufrutto del mezzo, lo smarrimento, il furto o la distruzione della tessera, o del mezzo, entro 15 giorni dall'evento o dalla notizia del medesimo
  • segnalare la variazione di residenza (entro 15 giorni dall'evento)

E’ soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro 30,00 a euro 100,00, forfettariamente comprensiva della restituzione dei contributi percepiti indebitamente o in eccedenza rispetto a quanto spettante, colui che:

  1. effettui un rifornimento beneficiando di un contributo superiore a quello spettante in attuazione della L.R. 14/2010;
  2. utilizzi l'identificativo non essendo più intestatario, cointestatario, titolare di diritto di usufrutto o titolare di locazione finanziaria o leasing del mezzo;
  3. utilizzi l’identificativo per rifornire un mezzo diverso rispetto a quello per il quale è stato rilasciato;
  4. utilizzi senza titolo l’identificativo altrui.

E’ soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro 50,00 a euro 200,00 colui che, anche a seguito del venir meno della titolarità del diritto di proprietà, comproprietà, usufrutto o del contratto di locazione finanziaria o leasing del mezzo, ceda ad altri il proprio identificativo.

La medesima sanzione è comminata al legale rappresentante della ONLUS che non segnali alla CCIAA, entro quindici giorni dall’evento, la variazione dei presupposti che hanno consentito il rilascio dell’autorizzazione.

Il gestore dell'impianto non può:

  • effettuare il rifornimento su un mezzo diverso rispetto a quello risultante dalla tessera.
    La sanzione amministrativa pecuniaria consiste nel pagamento di una somma di denaro da euro 75,00 a euro 150,00 per ogni rifornimento irregolarmente effettuato.
  • la sanzione è ridotta alla metà qualora al gestore non sia stato notificato identico provvedimento sanzionatorio per la medesima violazione nei centottanta giorni antecedenti l'ultima notifica.
  • è soggetto all'ulteriore sanzione amministrativa consistente nella sospensione dell'autorizzazione all'erogazione di contributi correlati alla vendita di carburanti per autotrazione fino a tre mesi, mediante disabilitazione dei POS, il gestore che sia incorso per cinque volte durante l'anno nella sanzione di cui sopra.
  • la sanzione non e' applicata nei casi determinati da variazioni di residenza o di sede in altra regione e sostituzioni del mezzo avvenute nei tre giorni antecedenti il rifornimento, qualora i beneficiari abbiano adempiuto agli obblighi di comunicazione di cui all'articolo 4.

Il gestore deve:

  • memorizzare a fine giornata sul pos i dati relativi ai quantitativi di benzine vendute a un prezzo diverso da quello ridotto e provvedere al loro invio all'elaboratore centrale del sistema informatico
    • La violazione degli obblighi di comunicazione di cui all'articolo 6 bis, commi 1 e 2, comporta l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da 100 euro a 200 euro.
    • E' soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da 40 euro a 100 euro per ogni rilevazione omessa o documentazione non rilasciata il gestore che all'atto del rifornimento non rilevi tramite POS il quantitativo di carburanti per autotrazione erogato o non rilasci la documentazione prevista. In caso di recidiva, la sanzione amministrativa pecuniaria viene raddoppiata nei suoi limiti minimi e massimi.
    • E' soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da 40 euro a 100 euro il gestore che, a fine giornata, non memorizzi sul POS i dati relativi ai quantitativi dei carburanti per autotrazione complessivamente venduti e non provveda al loro invio all'elaboratore centrale del sistema informatico nei termini di cui all'articolo 9. In caso di recidiva, la sanzione amministrativa pecuniaria viene raddoppiata nei suoi limiti minimi e massimi. La sanzione non viene applicata qualora la mancata memorizzazione o il mancato invio dei dati all'elaboratore derivino da guasti o malfunzionamenti delle apparecchiature informatiche.
    • Il gestore che richieda rimborsi relativi a contributi non praticati effettivamente e' soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma di denaro da dieci a venti volte il rimborso indebitamente richiesto.
    • Le somme relative all'erogazione dei contributi non praticati effettivamente, di cui al comma 8, e per le quali e' stato disposto il rimborso da parte dell'Amministrazione regionale, vengono recuperate, maggiorate degli interessi, mediante compensazione sui successivi rimborsi qualora tecnicamente possibile.
  • rilevare tramite pos il quantitativo di benzine o gasolio a prezzo ridotto all'atto del rifornimento e rilasciare lo scontrino all'atto del rifornimento


COSA FARE PER

Nel caso in cui gli organi di vigilanza accertino le infrazioni di cui sopra, viene notificato ai soggetti responsabili gli estremi della violazione stessa, l'importo della relativa sanzione e l'Autorità a cui ricorrere.
In assenza di pagamento liberatorio, l'organo accertatore trasmette all'autorità competente il rapporto con il verbale riguardante la contestazione.

Procedure, tempi e ricorsi
Il trasgressore ha due possibilità:

  • può pagare la sanzione prevista per la violazione commessa, purchè ciò avvenga entro il termine di sessanta giorni dalla data di contestazione o notifica; qualora provveda a pagare nei termini, non può più proporre ricorso
  • se ritiene di avere a sua difesa elementi per disconoscere l'accertamento, può far pervenire entro il termine di sessanta giorni dalla data di contestazione o notifica scritti difensivi e documenti e può chiedere di essere ascoltato; dopo aver presentato lo scritto difensivo, il trasgressore può comunque decidere per il pagamento liberatorio della sanzione amministrativa entro i sessanta giorni previsti. In questo caso l'autorità competente, sentiti gli interessati (qualora sia stato richiesto) esamina gli scritti difensivi e la documentazione allegata e fa considerazioni circa la fondatezza dell'accertamento eseguito. Ne consegue l'emissione di ordinanza motivata che può essere
    • di archiviazione, qualora sia riconosciuto infondato l'accertamento
    • di ingiunzione di pagamento della sanzione e delle relative spese
    In caso di ordinanza ingiuntiva l'interessato ha due possibilità
    • pagare entro 30 giorni dalla notifica dell'ordinanza-ingiunzione la somma indicata
    • Presentare ricorso in opposizione all'autorità giurisdizionale competente entro 30 giorni dalla notifica dell'ordinanza-ingiunzione

L'interessato può proporre ricorso alla Corte di Cassazione contro la decisione dell'autorità giurisdizionale competente. Qualora non sia stato proposto nessun ricorso e non venga effettuato il pagamento della sanzione imposta dall'ordinanza, l'organo della CCIAA competente procede all'iscrizione a ruolo dei morosi tramite l'ufficio competente dell'Amministrazione Finanziaria.



A CHI RIVOLGERSI

Camera di Commercio di Udine
Azienda Speciale Funzioni Delegate - Carburanti

Via Morpurgo 4 - 33100 Udine
Tel. 0432 273222 273276 273256 Fax 0432 273555 509469
e-mail: benzine@ud.camcom.it

Sede periferica - Tolmezzo
Via Carducci, 22 - 33028 Tolmezzo (UD)
Tel. 0433 41063

Responsabile: Anselmo Bertossi

» ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO (consulta la pagina Orari)

 

Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2017
Cerca

Voci collegate
sanzione

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.0/5 (77 voti)

Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

Questo sito utilizza cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consultate la privacy policy del sito.

X