.:: Camera di commercio di Udine ::.

Metrico

La metrologia è la scienza che si occupa dello studio dei procedimenti di misurazione delle grandezze fisiche.

La metrologia legale nasce dall'esigenza di garantire la correttezza delle misure utilizzate per le transazioni commerciali e le regolamenta mediante disposizioni legislative nazionali, europee ed armonizzate.

A partire dal 1° gennaio 2000 sono state trasferite alle Camere di Commercio le funzioni svolte dagli Uffici Metrici Provinciali (precedentemente uffici periferici del Ministero Industria e Commercio).

Gli enti camerali sono quindi chiamati a svolgere un ruolo sempre maggiore nel campo della tutela ed armonizzazione del mercato con particolare riferimento alla tutela del consumatore e della fede pubblica.

Il compito principale degli Uffici Metrici è infatti quello di tutela del consumatore, attraverso il controllo degli strumenti di misura utilizzati negli scambi commerciali e di servizi e la disciplina del marchio dei metalli preziosi.

La funzione di controllo viene attuata attraverso una serie di verifiche ed ispezioni sugli strumenti metrici sia prima della loro immissione in commercio che durante il loro utlizzo.
L'ufficiale metrico che effettua le verifiche e le ispezioni è a tutti gli effetti un ufficiale di polizia giudiziaria.

L'ufficio Metrico è inoltre incaricato della sorveglianza sulle quantità nel settore dei preimballaggi, che sono quei prodotti confezionati in assenza dell'acquirente e posti in vendita in involucri che contengono quantità standard di prodotto.

L'Ufficio Metrico effettua anche attività di sorveglianza sui titoli e i marchi di identificazione dei metalli preziosi.
Le verifiche sulla corrispondenza dei titoli (quantità di metallo prezioso fino presente) sono effettuate dagli ispettori metrici, in qualità di Ufficiali di Polizia Giudiziaria, mediante appositi prelievi presso le imprese di produzione e commercializzazione dei metalli preziosi.

Compito dell’ufficio è anche la vigilanza sulle officine autorizzate a svolgere attività sui tachigrafi digitali  e cronotachigrafi CEE e il rilascio delle carte tachigrafiche.

COSA FARE PER

Richiesta di svolgimento delle funzioni dell'ufficio metrico

Verifica e controllo degli strumenti di misura legali

Verifica dei convertitori di volume di gas

  • Verifica di apparecchiature complesse di tipo elettronico collegate a misuratori di gas
    » vai alla pagina

Tachigrafi

Metalli preziosi

Tariffe per lo svolgimento delle funzioni dell'ufficio metrico
A seguito dell'emanazione del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 7 dicembre 2006, sono state elaborate delle linee guida da un gruppo di lavoro costituito nell'ambito della Consulta dei Segretari Generali delle Camere di Commercio, presentate anche alle Associazioni maggiormente rappresentative dei proprietari e degli utenti metrici, per una determinazione uniforme delle tariffe.

In data 29 giugno 2007 la Camera di Commercio di Udine ha definito il nuovo sistema tariffario entrato in vigore dal giorno 2 luglio 2007.

Il nuovo sistema tariffario non trova applicazione per le richieste di verifica pervenute prima del 2 luglio 2007 e non ancora eseguite.

Il costo per l'esecuzione delle verifiche deve essere calcolato sommando il costo per ogni singolo strumento (A) moltiplicato per il numero di strumenti verificati, con il costo per il trasferimento del personale al luogo dell'accertamento (B) e dove necessario con il costo del trasporto dei mezzi di prova (C), applicando l'IVA vista la natura commerciale del servizio.

In data 19 dicembre 2008 la Camera di Commercio ha definito il nuovo sistema tariffario per la verifica degli impianti di distribuzione di carburante su strada, entrato in vigore dal 1° gennaio 2009.
Il nuovo sistema tariffario non trova applicazione per le richieste di verifica pervenute prima del 1° gennaio 2009 e non ancora eseguite.
Le tariffe sono state determinate utilizzando i criteri fissati da una convenzione stipulata tra il Ministero dello Sviluppo Economico, l'Unione Italiana delle Camere di Commercio, l'Unione Petrolifera, Assopetroli, il Consorzio Grandi Reti, la Federazione Gestori Impianti Carburanti e Affini, la Federazione Italiana Gestori Impianti Stradali Carburanti, la Federazione Autonoma Italiana Benzinai, l'Associazione Nazionale Impianti Servizi Autostradali.
Tali criteri tengono conto delle dimensioni dell'impianto, espresse in numero di strumenti presenti (calcolato sommando n. pistole dei complessi di misura per liquidi diversi dall'acqua Qmax fino a 200 l/min + n. apparecchiature associate + n. pistole GPL + n. pistole misuratori ponderali metano).

Il pagamento della tariffa verrà richiesto attraverso l'emissione di regolare fattura a sevizio reso.

Il tariffario in vigore in formato .pdf è scaricabile alla voce Allegati.



A CHI RIVOLGERSI

Ufficio metrico e del saggio dei metalli preziosi
Via Morpurgo 4 - 33100 Udine
Tel. 0432 273513 Fax 0432 273240

» ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO (consulta la pagina Orari)

Ultimo aggiornamento: 23 dicembre 2015
Cerca

Pagine in questa categoria
Voci collegate
metrologia

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.0/5 (66 voti)

Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter