.:: Camera di commercio di Udine ::.

Home > Mercato e consumatori > Tutela del consumatore > Mediazione immobiliare - Contratti tipo predisposti dalla CCIAA
Mediazione immobiliare - Contratti tipo predisposti dalla CCIAA

La legge di riordinamento della Camere di Commercio (L. 29/12/1993 n. 580) attribuisce alle stesse nuove ed importanti funzioni in materia di regolazione del mercato e di tutela del consumatore.

L'Ente camerale si presenta così non solo come "casa delle imprese", quale è stato tradizionalmente qualificato fino ad oggi, ma anche come organo locale garante della equilibrata convivenza dei diversi interessi che nel mercato trovano il loro ideale luogo di incontro.
Consumatori sempre più informati ed operatori economici sempre più competitivi chiedono l'applicazione di regole semplici ed eque che sappiano dare risposta alla generale domanda di trasparenza e di correttezza nelle transazioni, nella consapevolezza che tali regole saranno tanto maggiormente applicate e condivise in quanto espressione e prodotto dell'apporto collaborativo di tutti gli operatori del mercato.

In questo rinnovato quadro di riferimento, la Camera di Commercio di Udine, dando seguito alle istanze provenienti dai mediatori immobiliari e dai consumatori, ha promosso e portato a conclusione una iniziativa finalizzata alla predisposizione e alla circolazione di formulari-tipo aventi ad oggetto varie tipologie di contratti in materia di mediazione immobiliare.

Grazie anche alla preziosa collaborazione delle Associazioni rappresentative degli interessi in gioco, F.I.A.I.P. e F.I..M.A.A. per i mediatori, FEDERCONSUMATORI ed ADICONSUM per i consumatori, A.P.E. CONFEDILIZIA e U.P.P.I. per la proprietà edilizia, S.U.N.I.A. e S.I.C.E.T. per gli inquilini, sono stati elaborati sei moduli contrattuali depurati da ogni possibile presenza di clausole vessatorie al loro interno e conformi alle recenti disposizioni in materia di tutela del consumatore introdotte nell'ordinamento italiano con la L. 52/96

L'utilizzo dei suddetti formulari, non obbligatorio ma sicuramente qualificante per il mediatore, garantirà rapporti negoziali chiari e non penalizzanti per il cliente.
Ulteriore vantaggio deriva poi dalla possibilità di ricorrere, in caso di eventuali controversie tra le parti, alla Commissione di Conciliazione, grazie all'inserimento di una apposita clausola presente nei suddetti formulari.
Tale organo, il cui funzionamento risulta disciplinato da apposito regolamento, si ripromette di risolvere in via stragiudiziale e, almeno nella fase di avvio delle procedure senza costi per i ricorrenti, tutte le liti insorte tra mediatore e cliente nell'esecuzione del rapporto intercorso.
La soluzione conciliativa, mai imposta autoritativamente alle parti ma frutto di una loro spontanea e consapevole scelta, si propone come una possibile alternativa alle lentezze ed ai costi della giustizia ordinaria, lasciando peraltro impregiudicata per i contraenti la possibilità di adire il giudice laddove non ci siano margini per un accordo stragiudiziale.

A CHI RIVOLGERSI

Ufficio Arbitrato e Conciliazione
Via Morpurgo 4 - 33100 Udine
Tel. 0432 273263 Fax 0432 509469
e-mail: conciliazione@ud.camcom.it

Responsabile Ufficio Arbitrato e Conciliazione: Rosa Mossenta

» ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO (consulta la pagina Orari)

Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2017

Questo sito utilizza cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consultate la privacy policy del sito.

X