.:: Camera di commercio di Udine ::.

Home > Vi segnaliamo > Comunicati stampa > Il presidente Da Pozzo alla guida del Consorzio camerale per il credito e la finanza di Milano
Il presidente Da Pozzo alla guida del Consorzio camerale per il credito e la finanza di Milano

Venerdì 24  la nomina, nell’assemblea in cui sono stati rinnovati gli organi societari dell’ente che promuove lo sviluppo e l’accesso al credito e ai più innovativi strumenti di finanziamento delle pmi

Il presidente della Camera di Commercio di Udine Giovanni Da Pozzo è stato nominato presidente del Consorzio Camerale per il credito e la finanza  di Milano, dopo aver svolto l’incarico di vicepresidente nell’ultimo triennio,  nell'assemblea convocata per il rinnovo degli organi sociali.

Il Consorzio per il credito e la finanza, evoluzione del Consorzio Camerale per il coordinamento delle Borse Valori nato nel 1986 su iniziativa delle Camere di commercio sedi di Borsa Valori e di Unioncamere Nazionale, ha seguito e accompagnato l’evoluzione delle politiche e delle iniziative adottate dal sistema camerale per sostenere e incentivare, tra le imprese, lo sviluppo di una cultura finanziaria moderna e la diffusione di nuovi strumenti di finanziamento. Ha contribuito a realizzare progetti per facilitare l’accesso delle pmi al credito e ai mercati finanziari, a sostenerne la crescita - a partire dalle microimprese - attraverso l’ideazione di strumenti e percorsi che facilitino l’accesso ai capitali di debito e di rischio.

«Ringrazio - commenta Da Pozzo - il presidente che mi ha preceduto, Francesco Bettoni, per l’impegno profuso in questi anni, e con lui tutta la squadra che opera nel Consorzio, così come la Camera di commercio di Milano ed il suo presidente Sangalli. Il nostro lavoro proseguirà nella direzione intrapresa e sarà sempre più concentrato sulla promozione degli strumenti più attuali e all’avanguardia per facilitare lo sviluppo e l’accesso al credito della nostre micro, piccole e medie imprese, per aiutarle a crescere puntando in particolare sull’apertura verso i mercati esteri, l’innovazione, i processi di digitalizzazione. Strade ormai obbligate per far ripartire il nostro sistema produttivo in questi anni di continua e rapida trasformazione».

Il consorzio è specializzato in strumenti di finanziamento bancario, modelli di garanzie per l’accesso al credito, strumenti alternativi di finanziamento (private equity e venture capital), strumenti di finanza innovativa (crowdfunding, mini-bond e cambiali finanziarie), finanza per l’internazionalizzazione, valorizzazione degli asset intangibili della proprietà intellettuale (brevetti/marchi), microcredito. 

Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2017

Questo sito utilizza cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consultate la privacy policy del sito.

X