.:: Camera di commercio di Udine ::.

Home > Vi segnaliamo > Comunicati stampa > Imprese femminili in provincia di Udine nel 2016, in crescita le società di capitali; +11,6% dal 2011
Imprese femminili in provincia di Udine nel 2016, in crescita le società di capitali; +11,6% dal 2011

Le elaborazioni del Centro Studi Camera di Commercio di Udine. Restano comunque ancora in prevalenza microimprese. Se in percentuale sono superiori alla media italiana, risultano comunque in leggera diminuzione rispetto al 2015 (-0,54%). Nel 2016 sono nate 710 nuove imprese femminili

 

Le imprese femminili registrate in provincia di Udine al 31 dicembre 2016 sono 11.407, di cui 10.357 attive. Se, rispetto al 2015, le attive sono leggermente diminuite (-0,54%) e se quasi l’80% delle nuove nate sceglie la forma giuridica dell’impresa individuale, «va rilevato come le imprese femminili si siano, in questi anni, strutturate e rafforzate maggiormente: crescono le società di capitali guidate da donne, addirittura dell’11,67% contro un 3,2% di crescita generale. E crescono, dell’1%, anche le cariche e qualifiche ricoperte da donne nelle società», commenta Giovanni Da Pozzo, presidente della Camera di Commercio di Udine, il cui Centro Studi ha elaborato un quadro di dati sull’universo dell’impresa femminile  sul territorio provinciale, su base Infocamere. Se in Italia le registrate al 31 dicembre 2016 sono 1.321.862, il 21,8% del totale delle imprese attive, la provincia di Udine si attesta leggermente sopra la media italiana, con un valore pari al 22,6%.

Le imprese femminili si concentrano in modo prevalente in due comparti: l’agricoltura (23,5%) e il commercio (23%). Se andiamo ad analizzare il 2016 e le imprese iscritte al Registro imprese della Camera di Udine, rileviamo che sono nate 710 imprese femminili (erano stare 725 nel 2015) e i settori in cui sono nate prevalentemente sono il commercio (130 imprese), il turismo (128), l’agricoltura (72) e i servizi alle imprese (69). Il 66,7% delle imprese femminili della provincia di Udine è ancora costituito da microimprese: contano, cioè, solo sulla titolare o al massimo un addetto.

Delle 10.357 imprese femminili attive in provincia, 989 sono anche imprese giovani (il 9,6% del totale delle imprese under 35), 1.163 sono straniere (l’11,33% sul totale delle straniere) e 2.366 sono artigiane (il 22,9% delle imprese artigiane).

Se guardiamo al peso delle imprese femminili attive sul totale, per comparto economico, il 53% delle imprese che lavorano nei servizi alle famiglie è femminile. Significativo anche nei servizi di ospitalità e ristorazione (38,8%), nel primario (30,7%) e nel commercio (25%).

Udine è il comune con il maggior numero di imprese femminili (1.975), ma la percentuale più alta si registra a Cervignano con il 27,09%, seguita da Cividale (26,5%), Tolmezzo (26,4%), Gemona (26,2%) e Lilgnano Sabbiadoro (25,9%).

In tutto il Friuli Venezia Giulia, al 31 dicembre 2016, ci sono 23.101 imprese femminili registrate, di cui 21.051 attive così distribuite per provincia: 10.357 a Udine, 5.341 a Pordenone, 3.259 a Trieste, 2.094 a Gorizia.

» L'economia di genere in provincia di Udine

Ultimo aggiornamento: 08 marzo 2017