.:: Camera di commercio di Udine ::.

 

galleria_2017_een_1.pnggalleria_2017_een_2.jpggalleria_2017_een_3.jpggalleria_2017_een_4.jpggalleria_2017_een_5.jpg

EU News per le imprese!

28/07/2017 - Osservatorio sul mercato dei cereali
L'obiettivo dell'Osservatorio sul mercato dei cereali è quello di rendere più trasparente il settore dell'Unione europea per i cereali, i semi oleosi e le colture proteiche attraverso la diffusione tempestiva di dati di mercato e di analisi a breve termine. Oltre al sito web, che viene aggiornato regolarmente, l'Osservatorio ha un gruppo di esperti che si riunisce almeno due volte l'anno. I riepiloghi di queste riunioni del gruppo di esperti sono pubblicati nei report consultando il sito
» https://ec.europa.eu/agriculture/market-observatory/crops_en (link esterno)

28/07/2017 - Tabella di valutazione sul Mercato Unico
Il Mercato Unico si basa su un corpo nutrito di leggi europee accompagnato da misure nazionali di recepimento. E’ comunque essenziale garantire che il Mercato Unico non esista solo sulla carta, ma anche nella realtà di cittadini e imprese che vogliano lavorare, viaggiare, fare acquisti, investire o fare affari oltre i confini del proprio Paese.
Ciò richiede una governance efficace da parte della Commissione europea, degli Stati membri dell'UE e dello Spazio Economico Europeo nonché un'efficace attuazione sul campo.
Il quadro di valutazione mira a fornire una panoramica della gestione pratica con informazioni organizzate:

  • per fase del ciclo di governance;
  • per prestazioni per Stato membro;
  • per i diversi strumenti di governance.

Seppur ancora in lavorazione, la ricerca sarà possibile per area politica e per stato di integrazione commerciale e apertura del mercato.
Non solo fornisce una panoramica delle prestazioni per tutti gli Stati membri, ma riguarda anche i risultati raggiunti, i feedback ricevuti e le conclusioni tracciate, fornendo una base per le azioni future.
» http://ec.europa.eu/internal_market/scoreboard/index_en.htm (link esterno)

28/07/2017 - Il futuro delle finanze dell'UE: semplificare l'accesso ai fondi UE
Il Gruppo di esperti indipendenti sulla politica di coesione ha presentato lo scorso 11 luglio la propria relazione finale per un quadro dei fondi UE semplificato dopo il 2020.
Benché i risultati della politica di coesione dell'Unione siano indubbiamente positivi, l'attuale molteplicità di norme non sempre rende la vita facile agli enti locali che si occupano della gestione dei fondi dell'UE o alle imprese che desiderano richiedere un finanziamento dell'UE. La semplificazione è dunque fondamentale e la Commissione europea dovrebbe valutare come facilitare ulteriormente l'accesso ai fondi europei nel quadro di bilancio post 2020. Secondo il gruppo la struttura attuale delle norme è efficace, ma è necessario fare un po' di ordine
» http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-1921_it.htm (link esterno)

10/07/2017 - Excellent SME: portale che aiuta a ridurre i rischi finanziari
Il portale consente di ridurre i rischi finanziari quando si concludono accordi commerciali con società aventi sede nei paesi dell’Europa centro orientale.
Al momento sono quasi 2000 le società che hanno acquisito il certificato annuale di performance aziendale “Excellent SME” distribuite tra Slovenia, Serbia, Montenegro, Romania Ungheria, Bulgaria e Slovacchia).
Le Camere di Commercio dell’Europa centro orientale hanno sviluppato, in collaborazione con l’agenzia di rating del credito COFACE tale certificato per facilitare i rapporti commerciali transfrontalieri promuovendo così le piccole e medie imprese di successo aumentando altresì la trasparenza del mercato. L’operatore commerciale che si collega al portale può verificare l’esistenza e la solidità della controparte.
» http://excellentsme.com (link esterno)

03/07/2017 - Le nuove norme che snelliscono le procedure d'insolvenza transfrontaliere entrano in vigore
Entrano oggi in vigore in tutta l'Unione europea le nuove norme in materia di procedure di insolvenza transfrontaliere, proposte dalla Commissione nel 2012 ed adottate dai legislatori dell'UE nel 2015 Le nuove norme mirano a facilitare il recupero dei crediti nel quadro delle procedure d'insolvenza transfrontaliere.
Grazie alle nuove norme, che garantiscono l'efficienza e l'efficacia delle procedure collettive di recupero transfrontaliero dei crediti, sarà più facile per le imprese procedere alla ristrutturazione e per i creditori recuperare il proprio denaro. Il regolamento risolve i conflitti di competenza tra le normative da applicare nelle procedure d'insolvenza transfrontaliere e garantisce inoltre il riconoscimento in tutta l'UE delle sentenze in materia di insolvenza.
» http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-1743_it.htm (link esterno)

03/07/2017 - UE e ITC lanciano il servizio di assistenza EuroMed Trade per promuovere il commercio della regione mediterranea
La Commissione Europea e il Centro Internazionale del Commercio (ITC) promuovono l'helpdesk del commercio EuroMed.
Fornendo alle imprese informazioni essenziali sui mercati, sulle tariffe e sui requisiti d'importazione, l'Helpdesk mira a rafforzare i legami economici tra l'Unione europea e nove partner mediterranei, nonché tra gli stessi paesi mediterranei.
» http://www.intracen.org/news/EU-and-ITC-launch-EuroMed-Trade-Helpdesk-to-boost-trade-in-Mediterranean-region/ (link esterno)

26/06/2017 - European Investment Project Portal (EIPP)
Sei un promotore di progetti con sede nell'UE e vuoi raggiungere potenziali investitori in tutto il mondo? Registra il tuo progetto nel portale europeo del progetto di investimenti (EIPP) e promuovi la sua visibilità ad una grande rete di investitori internazionali.
Oppure sei investitore in cerca di opportunità di investimento in settori come l'efficienza energetica, i trasporti, l'assistenza sanitaria, le energie rinnovabili, le infrastrutture a banda larga o per finanziare le PMI? Il portale europeo per gli investimenti (EIPP) ti offrirà un'ampia scelta di progetti validi.
Il Portale europeo è stato istituito dalla Commissione europea per dare maggiore trasparenza alle opportunità di investimento dell'UE.
Fa parte del piano d'investimento per l'Europa ed è destinato a sostenere gli investimenti nell'economia reale.
» https://ec.europa.eu/eipp/desktop/en/index.html (link esterno)

22/06/2017 - Politiche dell'UE per migliorare l'attività
L'Unione Europea celebra la fine dei diritti di roaming mentre la Commissione europea vigilerà attentamente sull'attuazione. A partire dal 15 giugno sui consumatori non grava il costo del roaming quando viaggiano in un altro paese dell'UE. Ogni contratto esistente o nuovo che include i servizi di roaming cambierà in contratto "roam like at home".
Le nuove norme UE riguarderanno i servizi dati, le chiamate vocali e gli SMS.
Ulteriori informazioni sono disponibili nell'area FAQ:
» https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/faq/frequently-asked-questions-roam-home (link esterno)

09/06/2017 - IMP3rove, piattaforma online per l’autovalutazione del grado di competitività e crescita sostenibile
È stata recentemente costituita una piattaforma online che consente una valutazione integrata per determinare in modo rapido e confidenziale il grado di competitività, crescita sostenibile e gestione dell’innovazione di un’impresa.
Il nuovo strumento è ritenuto fondamentale dall’Agenzia esecutiva europea per le PMI (EASME) per un’autovalutazione sulle prestazioni di innovazione dell’impresa.
Previa registrazione, rispondendo a trentasei domande è possibile ottenere un report che mette in relazione le prestazioni digitali dell’impresa interessata.
» https://www.improve-innovation.eu/our-services/assessments/digital-innovation-quotient/ (link esterno)

01/06/2017 - Europa in movimento: iniziativa della Commissione per una mobilità pulita, competitiva e interconnessa
"L'Europa in movimento" racchiude varie iniziative ad ampio raggio che consentiranno di: rendere il traffico più sicuro; incoraggiare l'adozione di sistemi di pedaggio più equi; ridurre le emissioni di CO2, l'inquinamento atmosferico e la congestione del traffico; ridurre gli oneri burocratici per le imprese; combattere il fenomeno del lavoro nero e garantire ai lavoratori condizioni e tempi di riposo adeguati. I benefici a lungo termine si estenderanno ben oltre il settore dei trasporti, in quanto tali misure promuoveranno l'occupazione, la crescita e gli investimenti, rafforzeranno l'equità sociale, amplieranno le possibilità di scelta dei consumatori e porranno con decisione l'Europa sul binario della diminuzione delle emissioni.
Con l'iniziativa odierna, la Commissione europea punta a modernizzare la mobilità e i trasporti a livello europeo. Lo scopo è aiutare il settore a rimanere competitivo nel quadro di una transizione socialmente equa verso l'energia pulita e la digitalizzazione.
» https://ec.europa.eu/italy/news/20170531_documento_riflessione_uem_it (link esterno)

01/06/2017 - La Commissione illustra possibili modi per approfondire l'Unione economica e monetaria dell'Europa
Il documento di riflessione pubblicato oggi si basa sulla relazione dei cinque presidenti di giugno 2015 e intende, da un lato, stimolare il dibattito sull'Unione economica e monetaria e, dall'altro, contribuire a formare una visione comune della sua futura configurazione. Tenendo debitamente conto dei dibattiti negli Stati membri e dei pareri delle istituzioni europee, il documento illustra le misure concrete che potrebbero essere adottate prima delle elezioni del 2019, oltre a definire una serie di opzioni per gli anni successivi, quando Dopo il Libro bianco sul futuro dell'Europa presentato il 1° marzo, la Commissione illustra adesso possibili modi per approfondire l'Unione economica e monetaria dell'Europa l'architettura dell'Unione economica e monetaria dovrebbe essere stata completata.
» http://ec.europa.eu/italy/news/20170531_sostegno_ue_ortofrutta_it (link esterno)

01/06/2017 - Norme più semplici e un maggiore sostegno per i produttori europei di ortofrutticoli
Dal 1° giugno 2017 le organizzazioni di produttori ortofrutticoli europei possono contare su normativa più semplice, oneri amministrativa ridotti e su di un maggior sostegno finanziario in periodi di crisi.
Le nuove norme, che entrano oggi in vigore dopo essere state adottate in marzo, potenziano il ruolo delle organizzazioni di produttori rendendole più attraenti per i non membri, e nel contempo migliorano il funzionamento dell'attuale regime di gestione del mercato.
Ogni anno 3,4 milioni di aziende in tutta l'UE, ossia circa un quarto di tutte le aziende dell'Unione, producono ortofrutticoli per un valore di circa 47 miliardi di euro.
La Commissione europea fornisce alle organizzazioni di produttori finanziamenti supplementari di circa 700 milioni all'anno. Aggiungendosi all'attuale aiuto di mercato permanente, le nuove norme contribuiscono ad aumentare il prezzo di ritiro (versato quando i prodotti devono essere ritirati dal mercato a causa di sviluppi imprevisti di quest'ultimo) ed a promuovere i circuiti brevi, adeguando a tal fine le norme delle organizzazioni di produttori. Ulteriori informazioni sono disponibili online.
» http://ec.europa.eu/growth/sectors/medical-devices/regulatory-framework/revision_it (link esterno)

30/05/2017 - Il nuovo Regolamento sui dispositivi medici
Il 5 aprile sono stati adottati 2 nuovi regolamenti sui dispositivi medici Questi sostituiscono le direttive esistenti.
Si tratta del Regolamento (UE) 2017/745 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 5 aprile 2017, relativo ai dispositivi medici, che modifica la direttiva 2001/83 / CE, il regolamento (CE) n. 178/2002 e il regolamento (CE) n. Direttive del Consiglio 90/385 / CEE e 93/42 / CEE
Regolamento (UE) 2017/746 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 5 aprile 2017, relativo ai dispositivi medici diagnostici in vitro e che abroga la direttiva 98/79 / CE e la decisione 2010/227 / UE della Commissione
Le nuove norme si applicano solo dopo un periodo transitorio. Vale a dire 3 anni dopo l'entrata in vigore del regolamento sui dispositivi medici (primavera 2020) e 5 anni dopo l'entrata in vigore (primavera 2022) per il regolamento sui dispositivi medici diagnostici in vitro.
La Commissione accoglie con favore l'adozione della sua proposta di 2 regolamenti sui dispositivi medici che istituiscono un quadro legislativo comunitario più modernizzato e più robusto per garantire una migliore protezione della salute pubblica e della sicurezza dei pazienti.
» http://ec.europa.eu/growth/sectors/medical-devices/regulatory-framework/revision_it (link esterno)

08/05/2017 - Nuove misure per agevolare il funzionamento pratico del mercato unico e migliorare il rispetto delle norme
Il 2 maggio 2017 la Commissione europea ha presentato un pacchetto di misure per consentire a cittadini e imprese di sbrigare più facilmente le formalità amministrative online sia nel proprio paese che quando lavorano, vivono o fanno affari in un altro paese dell’Unione europea. Le proposte mirano anche a garantire una maggiore osservanza delle norme europee. Jyrki Katainen, Vicepresidente responsabile per l’Occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitività, ha dichiarato: "Le norme UE proteggono 500 milioni di persone nel mercato unico e offrono loro la possibilità di vivere, lavorare e fare affari in qualsiasi paese dell’Unione. Tutto ciò è possibile soltanto se le norme sono rispettate. Le proposte presentate oggi contribuiranno a sviluppare una cultura del rispetto delle norme e garantiranno ai cittadini e alle imprese pieno accesso alle procedure e alle informazioni on line, sia nel loro paese che all’estero.
Il pacchetto di misure è composto da tre iniziative concrete adottate dalla Commissione:
il portale digitale unico, lo strumento di informazione sul mercato unico (SMIT), il piano d’azione SOLVIT.
» http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-1086_en.htm (link esterno)

08/05/2017 - Esportatori europei verso il Canada: pronti per il CETA?
Non appena entrerà in vigore l’Accordo economico e commerciale globale (CETA) tra l’Unione europea e il Canada si applicherà un nuovo sistema di registrazione degli operatori (REX) per le esportazioni di merci verso il Canada da pare degli esportatori comunitari. Rendendo applicabile il predetto Protocollo origine gli esportatori UE dovranno utilizzare il citato sistema REX per l’emissione delle dichiarazioni di origine in forma elettronica.
Per beneficiare del trattamento preferenziale tariffario nell’ambito del CETA gli operatori dovranno completare i seguenti passaggi:

  • richiedere la registrazione nell’elenco esportatori (REX);
  • spedire il formulario all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Il numero di registrazione ottenuto dovrà essere indicato nelle dichiarazioni d’origine delle merci e sul documento commerciale che descrive il prodotto
» http://ec.europa.eu/taxation_customs/business/international-affairs/international-customs-cooperation-mutual-administrative-assistance-agreements/canada_en (link esterno)

03/05/2017 - Programma Life: call proposal per il 2017
Il programma LIFE ha lanciato le call for proposals per il 2017, sottolineando il suo impegno nel supportare progetti che proteggono l’ambiente e affrontano l’impatto del cambiamento climatico. Il budget totale delle sovvenzioni per azioni progettuali nell’anno 2017 sono superiori a 373 milioni di Euro. Di questi oltre 290 milioni di Euro sono previsti per il sub-programma dedicato all’Ambiente e oltre 82 milioni di Euro sono destinati al sub-programma Azioni per il Clima. Almeno il 55% delle risorse destinate a supportare le azioni progettuali nell’ambito del sub-programma Ambiente saranno dedicate a sovvenzionare progetti dell’area tematica natura e biodiversità. Quest’anno la Commissione europea è particolarmente interessata a progetti "close-to-market" ovvero progetti che propongono soluzioni con benefici all’ambiente e al clima in grado di essere implementati a livello di mercato.
» http://ec.europa.eu/environment/life/news/newsarchive2017/april/index.htm#call2017 (link esterno)

03/05/2017 - Firmato l’accordo sul commercio di prodotti biologici tra l'Unione europea e il Cile
L'accordo prevede il riconoscimento reciproco delle regole di produzione biologica e dei sistemi di controllo, consentendo che tutti i prodotti biologici prodotti e controllati in base alle norme UE siano direttamente collocati sul mercato cileno e viceversa. I loghi attualmente utilizzati dall'UE e dal Cile per i loro prodotti saranno altresì protetti come parte dell'operazione.
L'accordo UE-Cile sugli scambi di prodotti biologici è il primo dei cosiddetti accordi "di nuova generazione" nel commercio di prodotti biologici. Fino ad ora l'UE ha optato per accordi amministrativi sul riconoscimento dell'equivalenza organica o riconoscimento unilaterale dell'equivalenza delle regole di produzione e dei sistemi di controllo biologici dei paesi terzi. L'accordo del Cile è anche il primo riconoscimento bilaterale delle regole organiche con un paese latino-americano. Questo accordo apre la strada ad altri accordi in materia di scambi di prodotti biologici e dovrebbe contribuire ad un'ulteriore crescita del mercato alimentare biologico globale, sostenendo i posti di lavoro e la crescita.
» https://ec.europa.eu/info/news/eu-and-chile-sign-deal-organic-trade_it (link esterno)

19/04/2017 - Importazioni di prodotti biologici soggette al nuovo sistema di certificazione elettronica dell'UE
È in vigore il nuovo sistema di certificazione elettronica per monitorare meglio le importazioni di prodotti biologici; l'Unione europea diventa leader mondiale nella tracciabilità e nella raccolta di dati affidabili sul commercio di tali prodotti.
Questo sistema pionieristico contribuisce a rafforzare le disposizioni sulla sicurezza alimentare e a ridurre il rischio di frode, oltre a ridurre l'onere amministrativo degli operatori e delle autorità e a offrire dati statistici ben più completi sui prodotti biologici d'importazione.
Per un periodo transitorio di sei mesi, il sistema cartaceo e quello elettronico coesisteranno; dal 19 ottobre 2017 le importazioni biologiche saranno coperte solo dalla certificazione elettronica.
» https://ec.europa.eu/italy/news/20170418_certificazione_ue_import_biologico_it (link esterno)

13/04/2017 - Nuove norme UE sui dispositivi medici per migliorare la sicurezza dei pazienti e modernizzare la sanità pubblica
La Commissione plaude all'adozione della sua proposta relativa a due regolamenti sui dispositivi medici che istituiscono un quadro normativo dell'UE più solido e più moderno, al fine di garantire una migliore tutela della sanità pubblica e della sicurezza dei pazienti.
» http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-847_it.htm (link esterno)

13/04/2017 - Conclusi i negoziati tra UE e la Norvegia per migliorare il commercio di prodotti agricoli
L'Unione europea e la Norvegia hanno raggiunto un accordo che faciliterà il commercio bilaterale di prodotti agricoli, consentendo agli esportatori dell'UE di rafforzare la loro posizione sul mercato.
Il Commissario per l'agricoltura, Phil Hogan, ha dichiarato: "Accolgo con favore questo accordo, che faciliterà gli scambi tra l'UE e la Norvegia, fornirà maggiori opportunità di mercato per i nostri produttori dell’Unione europea e contribuirà a perfezionare il successo del nostro export agroalimentare. L’Unione Europea è il primo esportatore agroalimentare nel mondo, con € 130 miliardi di esportazioni nel 2016."
» https://ec.europa.eu/info/news/eu-and-norway-conclude-negotiations-enhance-trade-agricultural-products_it (link esterno)

 

Azienda Speciale Imprese e Territorio - I.TER
Network Partner IT00064| Enterprise Europe Network
Consorzio FRIEND Europe

Via Morpurgo 4 - 33100 Udine
Tel. 0432 273531
e-mail: progetti.info@ud.camcom.it

Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2017
Cerca

Esprimi il tuo voto:

Rating: 3.0/5 (8 voti)

Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter