.:: Camera di commercio di Udine ::.

Home > Albi, Ruoli, Elenchi, Attività regolamentate > Attività regolamentate tecniche > Imprese di pulizia - Fasce di classificazione
Imprese di pulizia - Fasce di classificazione

Trascorsi almeno due anni dall’inizio dell’attività le imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione regolarmente iscritte al Registro Imprese o all’Albo delle Imprese Artigiane, posso essere ammesse a partecipare, secondo la normativa comunitaria, alle procedure di affidamento dei servizi (appalti pubblici).

A tale fine devono risultare iscritte, su domanda, nel Registro delle Imprese o all’albo delle Imprese Artigiane, in una delle seguenti fasce di classificazione:

Fasce di classificazione
Fascia Valore in euro
a) fino a euro 51.646,00
b) fino a euro 206.583,00
c) fino a euro 361.520,00
d) fino a euro 516.457,00
e) fino a euro 1.032.914,00
f) fino a euro 2.065.828,00
g) fino a euro 4.131.655,00
h) fino a euro 6.197.483,00
i) fino a euro 8.263.310,00
l) oltre a euro 8.263.310,00

Le istanze devono essere presentando utilizzando il modello disponibile a margine della presente pagina.

REQUISITI ECONOMICO-FINANZIARI PER L’ISCRIZIONE NELLA FASCIA
L’iscrizione in una specifica fascia di classificazione avviene sulla base del volume d’affari, al netto dell’I.V.A., realizzato dall’impresa mediamente nell’ultimo triennio, o nel minor periodo di attività (comunque non inferiore a due anni); la fascia di classificazione da richiedere è quella immediatamente superiore a quella comprendente il predetto importo medio.
Nel caso di iscrizione nella prima fascia l’importo medio deve essere almeno di euro 30.987,00.

I requisiti da dimostrare sono i seguenti:

  • almeno un servizio di importo complessivo non inferiore al 40%;
  • ovvero almeno due servizi di importo complessivo non inferiore al 50%;
  • ovvero almeno tre servizi di importo complessivo non inferiore al 60%

N.B.: le suddette percentuali devono essere calcolate facendo riferimento all’importo corrispondente alla fascia immediatamente inferiore a quella per la quale si richiede l’iscrizione. Per l’inserimento nella prima fascia le predette percentuali vanno applicate all’importo massimo della fascia stessa (euro 51.646,00).

Calcolo delle percentuali dei servizi eseguiti per ciascuna fascia arrotondato all’unità di euro
Fascia
classificazione
1
servizio
2
servizi
3
servizi
a) euro 12.395,00 euro 15.493,00 euro 18.592,00
b) euro 20.658,00 euro 25.823,00 euro 30.988,00
c) euro 82.633,00 euro 103.291,00 euro 123.950,00
d) euro 144.608,00 euro 180.760,00 euro 216.912,00
e) euro 206.583,00 euro 258.227,00 euro 309.874,00
f) euro 413.166,00 euro 516.457,00 euro 619.748,00
g) euro 826.331,00 euro 1.032.914,00 euro 1.239.497,00
h) euro 1.652.662,00 euro 2.065.828,00 euro 2.478.993,00
i) euro 2.478.993,00 euro 3.098.741,00 euro 3.718.490,00
l) euro 3.305.324,00 euro 4.131.655,00 euro 4.957.986,00

Si precisa che i suddetti importi possono essere riferiti anche a contratti pluriennali: pertanto il contratto può riguardare anche l’intero periodo di riferimento e quindi scontare servizi per importo annuale frazionato.

Costo complessivo lordo per il personale dipendente
Per ogni anno del periodo di riferimento l’impresa deve aver sopportato un costo complessivo per il personale dipendente, costituito da retribuzione e stipendi, contributi sociali e accantonamenti ai fondi di trattamento di fine rapporto, non inferiore al 40% dei costi totali, ovvero al 60% dei costi totali se l’attività è esclusivamente quella di pulizia e disinfezione.
Non potendo dimostrare le suddette percentuali è possibile allegare gli attestati INPS e INAIL comprovanti la regolarità della posizione previdenziale e assicurativa di tutti gli addetti dell’impresa (es. titolare, familiari, collaboratori, soci prestatori d’opera, dipendenti).
Rapporti con il sistema bancario
È necessario comprovare tale requisito con apposite dichiarazioni bancarie o postali riferite agli affidamenti effettivamente accordati.
Libri paga e matricola
È necessario presentare copia dei libri paga e matricola. In alternativa è possibile presentare copia del modello 770, comprensivo dei relativi quadri, per ciascuno degli anni di riferimento.
Elenco dei servizi
È necessario presentare un elenco di tutti i servizi prestati dall’impresa negli ultimi tre anni o nel minor periodo (vedi allegati).
Elenco dei contratti
È necessario presentare un elenco dei contratti in essere alla data di presentazione della domanda (vedi allegati)
Attestazione dei committenti
È necessario presentare le attestazioni dei committenti dei servizi, per i servizi resi in favore di privati è possibile presentare analoga dichiarazione dell’impresa, accompagnata dalla copia del documento d’identità del legale rappresentante della stessa, in corso di validità e delle copie delle relative fatture.

VARIAZIONE NEGATIVA
Qualora successivamente si verifichino i presupposti per la classificazione dell’impresa in una fascia inferiore a quella di appartenenza, deve essere presentata al Registro delle Imprese o all’Albo delle Imprese Artigiane  la relativa denuncia di variazione, allegando oltre al modello relativo alla richiesto di inserimento nella fascia, anche le dichiarazioni bancarie o postali riferite agli affidamenti effettivamente accordati, copia dei libri paga e matricola o, in alternativa, è possibile presentare copia del modello 770, comprensivo dei relativi quadri, per ciascuno degli anni di riferimento.
È necessario presentare, inoltre, le attestazioni dei committenti dei servizi prestati (vedi allegati). Il termine per comunicare la variazione negativa della fascia è di un anno dal suo verificarsi.
È invece facoltativa la comunicazione della sussistenza dei presupposti per la classificazione dell’impresa in una fascia superiore.



A CHI RIVOLGERSI

Albo Imprese Artigiane
Via Morpurgo 4 - 33100 Udine
Fax 0432 509469 (specificando "Albo Imprese Artigiane")
e-mail: registro.imprese@ud.camcom.it
e-mail certificata: artigiani@ud.legalmail.camcom.it

Conservatore dirigente responsabile: Maria Lucia Pilutti

Call Center Registro Imprese di Udine numero 199 112 344
» ORARIO E COSTI DEL CALL CENTER (consulta la pagina Orari)

» ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO (consulta la pagina Orari)

Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2017
Cerca

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.0/5 (1 voto)

Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter