.:: Camera di commercio di Udine ::.

Home > Vi segnaliamo > Comunicati stampa > "Storie di alternanza", premiati Marinelli, Percoto e Malignani
"Storie di alternanza", premiati Marinelli, Percoto e Malignani

 

alternanza_1.jpgalternanza_2.jpgalternanza_3.jpgalternanza_4.jpg

 

Consegnati oggi pomeriggio in Sala Economia i maxi-assegni Cciaa da 1.200 euro ciascuno

Un ex aequo per i licei, tra Marinelli e Percoto, e al Malignani per gli istituti tecnici.
Sono i vincitori della seconda edizione del Premio "Storie di Alternanza", un assegno da 1.200 euro ciascuno da parte della Camera di Commercio di Pordenone-Udine per aver realizzato i più efficaci video-racconti della loro esperienza di alternanza scuola-lavoro. Sotto forma di "maxi-assegno", il riconoscimento è stato conferito nel pomeriggio di mercoledi 28 novembre in Sala Economia.

"Storie di alternanza" è un progetto promosso da Unioncamere e, per il territorio, dalla Camera di Commercio di Pordenone-Udine per stimolare i ragazzi a usare il linguaggio video e condividere la propria storia di alternanza scuola-lavoro in modo "smart" e creativo. I vincitori delle edizioni locali vengono anche segnalati per quella nazionale, anch’essa in fase di aggiudicazione.
 
La Camera di Commercio è impegnata da anni a sostenere l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro e dell’economia, nel quale, come evidenziano anche le più recenti elaborazioni-dati Excelsior, le competenze trasversali risultano contare più di quelle tecniche: capacità di lavorare in gruppo, di risolvere problemi e flessibilità le più richieste. Da quando, con la riforma degli enti camerali, le Camere hanno assunto l’esplicita funzione dell’orientamento al lavoro e alle professioni, l’attività camerale si è consolidata e ulteriormente intensificata.  Da ricordare i voucher, contributi per le aziende che ospitano studenti in alternanza, bando aperto fino al 30 aprile 2019, ma anche tanti corsi di formazione specifica per i giovani e altre attività di alternanza come partner di Junior Achievement, culminate  in primavera con il successo della Fiera Impresa in Azione. Si è da poco concluso inoltre il progetto pilota targato Cciaa e ideato appositamente per gli studenti dei Licei, con 70 ragazzi coinvolti e 18 aziende aderenti, e si rinnova, infine, il Premio odierno, "Storie di Alternanza".
 
Il Marinelli, con la classe 4° G seguita dai docenti Marcella Zampieri e Roberto Feruglio, ha vinto questa edizione con il video-progetto "Minori discoli", realizzato su documenti originali dell’Archivio di Stato di Udine. L’idea ha ripercorso le storie difficili di minorenni che, tra il 1915 e il 1920, venivano assegnati agli istituti di correzione dal Tribunale, su richiesta delle famiglie. Il lavoro ha consentito agli studenti di approfondire uno spaccato della storia locale e insieme apprendere le tecniche di una ricerca storica, valido paradigma per ricostruzioni di valorizzazione del nostro patrimonio culturale e sociale.
 
Il Liceo economico Percoto ha vinto con "La vetrina dell’ingegno", con la realizzazione di una mostra su due aziende storiche friulane, grazie al lavoro della 5° BE (tutor la docente Chiara Simonato). Validissimo progetto per la metodologia di ricerca storica e valorizzazione, unita in questo caso anche all’approfondimento sull’economia e l’imprenditoria locali.
 
L’Isis Malignani ha vinto con “Maggiordomo 4.0”, realizzato dallo studente Alberto Zurini, con tutor la professoressa Maria Concetta Brocato del Malignani e tutor universitario Christian Micheloni. Il progetto rappresenta un esempio di utilizzo delle nuove tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0 applicate alle esigenze concrete del quotidiano.

Ultimo aggiornamento: 29 novembre 2018

Questo sito utilizza cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consultate la privacy policy del sito.

X