.:: Camera di commercio di Udine ::.

Home > Vi segnaliamo > Comunicati stampa > Presentato questa mattina "Pordenone Art&Food" festival enogastronomico in programma il 3 e 4 ottobre
Presentato questa mattina "Pordenone Art&Food" festival enogastronomico in programma il 3 e 4 ottobre

 

art_food_2020_1.gifart_food_2020_2.jpg

 

Presentata questa mattina alla stampa, la prima edizione di Pordenone Art&Food, l'atteso festival enogastronomico organizzato in collaborazione con molteplici attori e con il coinvolgimento di tutte le più importanti realtà di settore, in programma il 3 e 4 ottobre prossimi

L'iniziativa, finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Regione FVG (LR 21/2016 - decreto n. 1694/Protur del 02.07.20), è parte dal più ampio progetto "Pordenone 2020: una città per tutti ", organizzato dal Comune di Pordenone e di cui ConCentro, l'azienda speciale della CCIAA di Pordenone-Udine è partner. Mira a promuovere e narrare il rapporto fra cibo e territorio attraverso il comun denominatore della qualità, valorizzando e divulgando l'identità enogastronomica del territorio pordenonese.

«Siamo partiti da un'idea di Pordenone che si connota come città viva, dinamica ed effervescente e che si fa conoscere e apprezzare sempre più - ha spiegato l’assessore alle Attività Produttive e al Turismo del Comune di Pordenone, Guglielmina Cucci - per le sue manifestazioni culturali. Dalla letteratura al cinema, alla musica, al teatro non le manca nulla. Quello che mancava era un evento enogastronomico identitario che coniugasse in modo innovativo arte e cultura del cibo in un mix unico e originale. Così nasce Art&Food, il punto più alto della scommessa dell’assessorato al Turismo su Pordenone città turistica: un festival enogastronomico di alto profilo qualitativo - ha detto ancora Cucci - inserito a pieno titolo nel circuito delle manifestazioni di settore con una propria originalità, ampliando e differenziando l'offerta turistica durante tutto l'anno con importanti ricadute economiche».

Per Silvano Pascolo, amministratore unico di ConCentro, riferitosi in premessa alla crescita turistico-culturale della città, «quel che solo alcuni anni fa suonava come una scommessa sta oggi trasformandosi in realtà. Il 2020 è iniziato molto bene con la mostra sul Pordenone, iniziativa di grande successo, un ottimo viatico al futuro ed è poi proseguito con un grande festival culturale e letterario; all'agenda aggiungiamo ora una proposta enogastronomico-culturale, cui auguro grande successo, quindi il bilancio è positivo».
Secondo Pascolo, Art & Food consolida il ruolo di Pordenone quale capoluogo delle città dell'hinterland e richiama, ove mai ce ne fosse stato bisogno, la necessità di continuare a fare sistema anche e non solo perché tempi di ristrettezze economiche «esso rappresenta un moltiplicatore per la promozione dell'economia territoriale».

Secondo Sergio Emidio Bini, assessore regionale alle Attività Produttive, «nulla avviene per caso, se Pordenone è cresciuta lo si deve anche ad una amministrazione capace, non a caso si parla di Sistema Pordenone, persone e associazioni che lavorano fianco a fianco, con la stessa direzione di marcia ed il fine comune di far crescere territorio e cittadini. Ciò non è scontato e non avviene ovunque, quando sono in giro lo ribadisco. Pordenone Art&Food è l'ennesima dimostrazione di questo virtuosismo, un evento vincente con un format vincente. D'altra parte, ammirare i palazzi del centro storico in un contesto di alta enogastronomia, sarà meraviglioso. Finalmente ci siamo tolti di dosso la timidezza e quella patina di provincialismo che avevamo da troppo tempo. E questo, mi ripeto volentieri, grazie anche ad amministratori capaci, cosa non del tutto scontata nel panorama politico di questo Paese».

Alessandro Ciriani, sindaco di Pordenone, dopo aver ringraziato Cucci, ConCentro e quanti altri coinvolti nell’iniziativa per lo sforzo messo in atto in un periodo particolarmente difficile, ha detto che «Pordenone può vantare diversi elementi di forza un tempo isolati. Se ciò sta avvenendo è grazie alla volontà e alla capacità degli stakeholders di operare insieme». Ciriani ha ricordato infine che Art & Food interessa «settori non solo apprezzabili dal palato e dall’olfatto ma che sono strategici anche sotto il profilo economico».

Pensato come una moderna proposta di promozione delle produzioni locali, si coniuga anche ai moderni concetti di rigenerazione urbana e armonizzazione del tessuto cittadino. Una proposta di elevato profilo riadattata a causa della contingenza, di cui è stata comunque salvaguardata l’alta qualità dell’offerta. Una sorta di anteprima, un numero zero di ciò che potrà essere sviluppato ancor meglio - e nella sua completezza - nell’edizione 2021.
Pordenone Art&Food è a tutti gli effetti un "evento diffuso" proposto all'interno del sistema turistico territoriale con Pordenone capofila cui parteciperanno i produttori di eccellenza del Pordenonese.
Le esperienze proposte accompagneranno i visitatori in un mondo di fascino, cultura, storia, identità ed autenticità che ogni prodotto enogastronomico è in grado di raccontare.  
Professionisti del settore del turismo esperienziale racconteranno e faranno degustare vini, birra e prodotti tipici del territorio di Pordenone come ad esempio la cioccolata, eccellenza artigianale, conosciuta e apprezzata oltre i confini locali e regionali.
La sfida è trasformare Pordenone in un grande spazio "a cielo aperto" dedicato al mondo del food per entrare a pieno titolo nel calendario dei grandi festival tematici ed identitari del territorio e del Friuli Venezia Giulia.  
L'offerta è importante: incontri, degustazione, visite guidate e, inoltre, incontri letterari a tema grazie alla preziosa collaborazione con pordenonelegge.it.
Tutti i dettagli sui siti del Comune di Pordenone » http://www.pn.camcom.it (link esterno) e ConCentro » http://www.concentro.it (link esterno).

Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2020

Questo sito utilizza cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consultate la privacy policy del sito.

X